giallo

Il Feng Shui

Il Feng Shui è un’antica disciplina orientale nata oltre 4000 anni fa che si occupa di coniugare filosofia e architettura nelle case per ricreare l’armonia nell’ambiente in cui viviamo. Secondo questa filosofia la tua casa è il riflesso della tua vita. Di conseguenza il modo in cui organizzi il tuo spazio personale influenza il modo in cui fluisce l’energia.

I principi del Feng Shui tengono conto dei campi energetici ed elettromagnetici e della disposizione degli arredamenti, ed alcuni elementi non devono proprio mai mancare.

Colori. Le case devono rispettare alcune regole cromatiche per agevolare gli stimoli e le sensazioni che ogni stanza deve donare. In particolare, nella camera da letto è importante favorire il sonno e il relax perciò sono consigliati i colori tenui del blu e del verde, mentre il rosa stimola il romanticismo e la passione.

Divano e Letto. In salotto il divano dev’essere posizionato di fronte verso la porta d’entrata come simbolo di accoglienza e collocato con lo schienale su una parete per aumentare il senso di protezione di chi si accomoda.

Il letto, invece, dovrebbe essere collocato con la testata orientata verso est e appoggiata ad una parete. La posizione ottimale è nell’angolo diagonalmente opposto all’entrata, in modo tale da non avere mai testa o piedi che puntino direttamente verso l’ingresso della stanza. In realtà però ognuno di noi, in base alla propria data di nascita, appartiene ad un determinato elemento (legno, fuoco, acqua, metallo e terra) e quindi ha una direzione ed una posizione privilegiate all’interno della camera in cui si sente meglio. Vuoi scoprire quale elemento sei?

(((((((( <———Link?????)))))))

Possiamo metterlo?

Materiali. Il Feng Shui non ha dubbi, per l’arredamento predilige la scelta di materiali il più possibile naturali come legno, pietra e metallo.

Il letto solitamente è consigliato in legno poichè non va ad alterare il naturale campo magnetico terrestre e anche la composizione del materasso è molto importante. Scegliere un materasso in memory e una rete adatta come supporto può senza dubbio aiutarci a ridurre il flusso elettromagnetico nella nostra camera da letto, così come un materasso a molle insacchettate di ultima generazione e in questo caso, però, sarà importante il rivestimento come quello al carbonio o all’argento pensati appositamente per scaricare la carica elettrostatica accumulata durante il giorno, in quanto i metalli accolgono le cariche dal nostro corpo. Per questo motivo sono sconsigliate le vecchie reti a maglia metalliche.

Specchi. In camera da letto vanno usati con molta cautela. Lo specchio è un elemento molto potente che riceve e riflette energia. Dato che la stanza da letto è un luogo dove potersi rigenerare e rilassarsi è importante quindi che non ci sia un’accelerazione energetica. Se proprio non possiamo farne a meno bisogna posizionarlo in modo che il flusso non interessi noi e quindi il nostro letto.



Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Categorie